20 milioni di dollari USDT su un indirizzo noto per appartenere all’hacker di Kucoin sono stati congelati, ha detto Paolo Ardoino, COO di Bitfinex.

Altri 13 milioni di dollari sono stati congelati su EOS „come parte dell’hacker“, ha detto Ardoino.

L’hacker è stato visto mentre cercava di spostare qualche USDt, ma la catena di blocco dell’etereum gli ha detto „Errore in Txn: Invertito“.

Ci sono quasi 20 milioni di USDT nell’indirizzo dell’hacker che ora non può più muoversi, ma in totale sono stati rubati circa 150 milioni di dollari di beni.

„Secondo l’ultimo rapporto di audit interno sulla sicurezza, parte di Bitcoin, ERC-20 e altri gettoni nei portafogli caldi di KuCoin sono stati trasferiti fuori dalla borsa, che conteneva poche parti del nostro patrimonio totale.

I beni nei nostri cold wallet sono sicuri e illesi, e i portafogli caldi sono stati ri-impiegati“, dicono.

Quindi il loro portafoglio caldo è stato prosciugato con esso non è chiaro come, come si dice, stiano ancora „individuando il motivo dell’incidente“.

L’indirizzo in questione, tuttavia, è contrassegnato come Fake_Phishing4378, quindi possiamo supporre che si sia trattato di un’operazione sofisticata che probabilmente ha richiesto mesi di una spedizione di phishing da parte di fakley che fingeva di essere un funzionario o qualcuno con cui i dipendenti del Kucoin avrebbero voluto parlare fino a quando finalmente si è guadagnata abbastanza fiducia da farli cliccare su un link che potrebbe benissimo poi innescare qualche forse anche zero giorni di exploit.

Kucoin dice che copriranno tutti i fondi dell’assicurazione e riesamineranno la loro strategia del portafoglio caldo con un rapporto che probabilmente seguirà nel dettaglio di quello che è stato l’esatto fallimento.

Per quanto riguarda il tether, il contratto smart token USDt ha una chiave backdoor che può essere utilizzata in questo tipo di situazioni per congelare i beni con Bitfinex che in precedenza ha violato la stessa Bitfinex, quindi si spera che la chiave che controlla circa 15 miliardi di dollari sia tenuta da qualche parte in qualche bunker svizzero.